Sovrapposizioni

Mi piacciono le cose semplici, uno strato solo. Niente abbigliamento a cipolla che sarà anche comodo ma fa vecchia befana e poi fa sudare.

Meglio un trolley con 12 cambi dietro, basta una cabina del telefono come Superman e si cambia pelle.

Eppure ci ricasco sempre, stratifico, in casa, ivestiti, le ansie con le gioie, i pensieri le paure e poi arrivano giorni in cui devo ricominciare a semplificare che se no mi prendono gli attacchi di panico, le allergie il torcicollo …

Cosi bisogna esorcizzare e che c’è di meglio di un libro nuovo con una copertina arancione che fa tanta allegria ed e’ meno carico del rosso che e’ la mia passione più equilibrato e forse e’ tutta li la chiave.

Dilemmi

Mamma ma secondo te e’ meglio essere piccoli o grandi? Perché la mia amica B dice che e’ meglio essere piccoli mentre D dice meglio essere grandi così puoi fare quello che vuoi…

Allora polpetta senza nessunissimo dubbio e’ meglio essere piccoli!

E perché tu sei grande e puoi fare quello che vuoi e io no?

In realtà da piccolo ti illudi che una volta grande sarai libero di fare come vuoi, cosa che può essere vera se pensiamo alla libertà di mangiare caramelle o patatine quanto e quando ti pare in realtà poi scopri che c’è la fregatura. Tipo che tu il lunedì, martedì e mercoledì vai in piscina io in ufficio ad asfissiarmi di caldo.
Tipo che se a te una mattina ti gira storto mammina e papino fanno le capriole ma ti tengono a casa , se io una mattina non ch’io voglia di alzarmi mi devo dare un calcio nel sedere da sola e pedalare.

Quando sei piccolo, sei piccolo e solo per questo fatto ti vengono condonate la maggior parte delle cavolate fatte, se sei grande sono tutti cavolacci tuoi. Perché se un bambino e’ monello la colpa e’ sempre della mamma rare volte del papà a volte della famiglia ma mai sua.

Quando sei grande, anche se raggiungi la consapevolezza che la tua vita e’ allo scatafascio perché per mille anni hai cercato di plasmarti alle richieste di chiunque ti fosse vicino e poi all’improvviso ti svegli una mattina e guardando allo specchio vedi una sconosciuta che ti guarda con fare sospetto e ti dici ma dove caspita sono finita io? E ti prende il panico e vorresti piangere e menare chiunque passi a tiro, beh non ci sarà nessuno che ti prende in braccio e ti consola e ti dice che va bene uguale che sbagliando si impara, che ora e’ il caso di ripartire, no devi fare tutto da sola…

Per questi ed altri mille motivi, non ultimo il poter fare pipi’ sempre e dovunque che io voto per meglio essere piccoli.

Pero’ nutro la profonda speranza di essere una madre abbastanza brava da farti adorare il tuo essere grande un giorno, e non solo perché potrai mangiare le patatine prima di cena.

Sintonia

Ieri sera di ritorno da una giornata davvero pesante con la polpetta a cena dalla nonna perché noi avremmo dovuto andare via, mi e’ presa una crisi del tipo “ma quando la polpetta mi dirà mamma vado sei mesi in Australia io faccio le valige e vado con lei…”

La vado a prendere dalla nonna e lei scende con una pianta (fregata o meglio salvata tra quelle torturate da pollice nero nonna) tutta decorata e mi guarda tuta fiera e mi dice

“e’ per te mammina dal tuo tesorino , perché lavori così tanto che te lo meriti un regalo!”

Ma mi aveva sentito??
Inutile dire che sono rientrata in casa con un sorriso durbans!

Essere o non essere…

Mentre stiamo cenando suona il mio cell corro che qui non si sa mai…

“Pronto signora Polpymamma sono tizia per il corso d’inglese avanzato per cui aveva fatto domanda”
…(un anno fa ndb)

“certo mi dica tutto”

“sono arrivati i fondi dalla regione quindi avrebbe l’80% pagato , iniziamo tra un mese, due sere a settimana…marca da bollo… etc etc…”

” ok grazie le faccio sapere..”

Ok ora :

Polpymamma vuole tantissimo farlo, le serve un casino per il lavoro ha bisogno di fare non po’ di pratica parlata.

Polpymamma pensa che saranno un sacco di sere fuori casa.

Pero’ dai meglio ora che in inverno che farmi quei 18 km col ghiaccio…

Pero’ la polpetta, la cena, la ceretta…

Lo voglio fare, non so se posso, ma voglio e uffa…ora continuo ad arrovellarmi se qualcuno ha un consiglio e’ ben accetto…

Cosa mi frulla oggi

Devo assolutamente tornare al lavoro, stare a casa fa male alla mia stabilita mentale, si ok fa bene al mio fisichino che dopo aver perso 3 chili in due settimane e’ ai minimi storici, ma non al morale.

Tipo adesso sto davvero considerando l’ipotesi di comprarmi 200€ di scarpe , ok firmatissime, ok plateau e tacco 14 ok che sono su buyvip scontate al 50%, se fossi al lavoro non avrei nemmeno degnato di uno sguardo la vendita, anzi si l’avrei vista sta sera a taglia 38 esaurita mi sarei interiormente disperata ma sarei passata oltre. Invece sono qui che ci scrivo un post, il che e’ piuttosto grave, ma spero liberatorio e esorcizzante.

Devo porre rimedio devo fare dello shopping consolatorio, fosse anche regali di Natale per la polpetta se no impazzisco e domani si torna al lavoro.

Sabato vado dalla parrucchiera e viste le mie instabili condizioni emotive sarò in modalità fai tu basta che esca di qui che mi sento uno schianto ( modalità rischiosa, ma per ora ho sempre avuto grandi soddisfazioni a dare libero sfogo all’estro della mia parrucchiera).

E dalla prossima settimana voglio stare bene, riprendere la vita normale, lunedì rottura di balls festa asilo, martedì pulizie in studio che non oso immaginare che ci trovo la dentro, commissioni per Natale , solite rogne Natalizie da dirimere ( da me, da te, io si, io no, ma se, ma pero’ …e quest’anno deo avere anche la forza fisica e mentale di non farmi fottere a far tutto da me così nessuno si scogliona, perché anche se a volte penso di essere wonder woman beh no non lo sono e non ce la posso fare, non questa volta, che se mi girano vado a passare il Natale da sola in un posto dove posso mettere le palline su una palma e mettermi uno chicchissismo costume rosso con il pelo bianco sui bordi che fa molto Babba Natale…no sexy no perché con ste ossa di fuori e’ impossibile, ma almeno in tema!)

Detto tutto..per ora aspetto che si svegli la polpy che oggi si fa l’albero!! Poi scriviamo letterina, quest’anno anche io che sono stata buonissima e me lo merito e le piazziamo . Poi se capisco come si caricano le foto vi mostro il risultato!

P.s. Si le scarpe le metto nella lista, mi sembra il giusto compromesso