Good morning!

Ora 4,30 del mattino

Pat pat manina polpetta sulla mia gamba , in automatico le faccio spazio per salire sul letto nemmeno apro un occhio.

Ore 5,20

PORCAPU%%** polpetta fila nel tuo letto!!!

( polpetta assesta un colpo secco sulnaso di polpy papà  che si alza incazzato come una iena)

Ore 6

Ok facciamo finta che sia una bella Giornatina, che io non siasveglia da 2 ore , ora mi alzo e sarà tutto meraviglioso.

 

Ore 7

Ok io vado che ti ricordi vero oggi sono via tutto il giorno?

Un’affranta polpymamma che pensa che no non se lo ricordava o meglio non aveva realizzato che doveva organizzarsi per il pranzo ed ora si angoscia che nemmeno una fettina di prosciutto si e’ comprata ieri sera, anzi ieri sera ha proprio dribblato la spesa.

Ok, le opzioni sono due o mi invitano a rimanere a mangiare a lavoro se fanno il continuato, ma la vedo difficile oppure alla mezza mi scapicollo al centro commerciale di fronte a casa ed approfitto pure di mezz’ora d’aria condizionata e mi compro qualcosa.

Ora mondo schifo perché la polpy non si alza che sta mattina la devo portare io dalla nonna?

Buongiorno mondo!

Questioni di doccia

Ho scoperta che quella che abita sotto di me e’ andata dall’amministratore a lamentarsi che noi ci facciamo la doccia. troppo tardi la sera….

Sono allibita😳 ed incazzata nera.

Come si permette, ma che crede che l’amministratore possa decidere  a che ora mi devo fare la doccia?!

Che poi non parliamo delle 3 di notte, di solito intorno alle 10 quando finisco di pulire rassettare, addormentare… Raramente e’ capitato che polpy papà rientrato tardissimo da una trasferta si facesse la doccia a mezzanotte, ma non e’ la regola.

In ogni caso e’ una rompi atomica e mi fa impazzire…

Settimana impegnativa

Come da premonizione la settimana e’ iniziata a bomba, ieri giornata sfracello al lavoro ed oggi anche se lo ritenevo impossibile pure peggio.

Ci sono situazioni che faccio fatica davvero a lasciar correre davanti agli occhi , mi devo sforzare e pensare che in fondo mi pagano e va bene così.

Giorni come oggi pero’ non vanno bene così le ore scivolano addosso ruvide ed alla fine ne esco sfinita e con il morale a terra. Passera’ …spero …

Dopo lavoro mi sono catapultata alla riunione dell’interclasse e sono rientrata quasi alle 8 , solite cose, solite menate…

Domani devo andare a trovare mia mamma che ha l’influenza .

Dopodomani visita per il rinnovo della patente e finalmente visita di controllo per la polpy e spero che mi dia il via per qualche alimento più solido se no la vedo dura tenere ancora a stecco la polpy bella!

Venerdì corsa spesa che qui manca tutto!!

Sabato cena con amici nuovi di polpy papà .

Domenica spero di riuscire a riposarmi, magari se la mia titolare mi passasse un’altro libro sarebbe l’ideale.

L’ultimo che ho restituito ieri era fantastico :

20120417-231944.jpg Se non lo avete letto ve lo consiglio e se siete un po’ giù e’ d’obbligo !!

Retroscena

Ora che tutto e’ finito ed e’ andata bene, ora che siamo a casa e la tensione inizia a calare posso permettermi di rivalutare con occhio critico gli ultimo 4 giorni.

Pasqua

Al mattino io e la polpy andiamo in chiesa torniamo a casa a prendere polpy papà per andare a pranzo dalla suocera e lui ha la febbre . Dopo pranzo si rientra subito febbrone alto , io paranoica con il terrore che la polpy si ammali cerco di tenerli divisi.

Pasquetta

Si sta a casa, il tempo e’ brutto e fa freddo e la polpy appena sente un filo d’aria si ammala.
Polpypapa’ devastato da febbre altissima, polpetta annoiata polpymamma comincia a non stare bene pensando sia la tensione per il ricovero.

Martedì

Polpypapa’ sempre peggio, delirio febbre…
Polpetta entra in ansia per il tanto temuto ed ormai vicino giorno delle tonsille.
Polpymamma si trascina al lavoro seguita dalla fida borsa dell’acqua calda.
Devo ancora preparare la valigia, devo ancora stirare i pigiami devo ancora…fare tutto.
Torno a casa faccio la doccia alla polpy poi ore 19.30 crollo sul divano semi in coma, sentivo che mi chiamavano ma non riuscivo a reagire.
Polpy papà mette a nanna la piccola dopo averle dato la cena.
A mezzanotte mi sveglio sto uno straccio, il male e’ fortissimo, mi rendo conto che tra 5 ore bisogna alzarsi e vado in crisi.
Poi stiro faccio la valigia e svengo nel letto.

Ieri

Sveglia alle 5 doccia e capelli per me, finisco la valigia e incrocio tutto l’incrociabile di non aver dimenticato nulla di fondamentale…
Diluvia, fa freddo siamo tutti a pezzi , ma arriviamo…il resto ormai e’ storia.

Considerazioni finali

Direi che ci mancava solo il ciclo per me poi eravamo al completo😃
Ho dimenticato solo un bicchiere ed il bavaglino e la cosa ha del miracoloso!

Domenica di riposo??

Domenica mattina, polpetta alle sette sveglia come un grillo canta a squarcia gola nel suo letto, genitori non pervenuti ignorano il richiamo, si alza il volume, polpymamma si desta e riflette su quale possa essere il prodigio del risveglio domenicale all’alba contro il coma profondo delle mattine infrasettimanali…mistero…ma fa incazzare uguale!

Colazione, cartoni, lavatrice da preparare, vestizione….polpy e mamma vanno in chiesa rientro per pranzo.

Dopo pranzo come promesso niente nanna, quindi giochi silenziosi ( silenziosi??!) che papino dorme.

Polpymamma sparecchia, pulisce cucina, stende, raccoglie i panni asciutti li piega, rivestizione polpetta e si va in bici!! ( lei, io corro dietro e salvo il salvabile).
Un’ora di pedalate, cadute, divertimento da pazze.
Rientro, polpymamma caffè che se lo merita eccome se lo merita!

Cambio vestiti, usciamo per un gelato, intanto polpy papà si veste per uscire.

Quindi giro a passeggio nella mia città giochi della polpetta vicino alla fontana calda che lei adora, proteste ogni volta che mi fermo a guardare una vetrina ma tengo duro!

Si prende la farinata per cena ( meno male!!).

Dopo cena, dopo la doccia, dopo la messa a nanna si stira.

Questa mattina sono uno straccio, in ufficio mi sono riposata davvero!

Ma la domenica non era riposo?!

Cure e malanni

Il giorno della Befana tutta la polpyfamily decide di abbassare le armi e cedere all’invito suoceresco a pranzo, che tanto lei ha fatto finta che nulla fosse successo noi idem e fanculo a tutte le mie paranoie minchie sul fatto che bisogna sempre chiarire.

Dopo pranzo agguantata una recalcitrante polpy che scalciava al grido di “oggi voglio assolutamente fare la nanna dopo pranzo!!” O_o io questa non la bevo nemmeno allungata nel Barolo, ci siamo diretti all’outlet mitico santissimo e da troppo tempo trascurato parco giochi preferito di polpymamma.

Io sorriso durbans, polpypapa’ tranquillo, polpy inviperita che “io nei negozi non ci vengo!” ( tu invece vieni per una volta l’anno che la tua mammina fa qualcosa che le piace vieni, sorridi e ti diverti, da contratto ).

Arriviamo e c’era , ovviamente il mondo, ma siccome la polpyfamily dispone di un culo sfacciato trova parcheggio subito e davanti all’ingresso roba da non credere considerando che c’era gente parcheggiata fino in mezzo alla statale.

Entriamo ed il primo negozio che mi trovo di fronte e’ quello della De* sigual che io ci vado matta e dico entriamo, solo un giro e mi fiondo sui cappotti che adoro, il mio radar in azione e Zaccaria colpo di fulmine…lo provo solo tanto per farci un giro e rimango come una cretina incantata davanti allo specchio con gli occhi a forma di cuore che lampeggiano.
A quel punto un rassegnato polpypapa’ immaginando che l’unico modo per non farmi rimanere dentro al negozio fino alle fine dei miei giorni terreni fosse di andare di carta di credito mi strappa il cappotto delle meraviglie mi butta fuori con la polpetta e dice io faccio la fila per pagare voi fuori.

Inutile dire che dopo camminavo ad un metro da terra ed ancora oggi non ci credo…

Fatti ancora un po’ di giri infruttuosi, ma in fondo a me che me ne fregava ora , ora che giravo con la mia shopper fighissima , si pure la borsa e’ una roba bellissima con i manici in tessuto….

Pero’ la polpetta bisognava sedarla in qualche modo, ed allora al patto di te li compro se tu mi fai entrare senza storie in tutti i negozi che voglio, vai di sanissimi popcorn solo che uno sfigatissimo polpypapa’ si frantuma una capsula con un chicco non scoppiato.

Al rientro giro in farmacia per antidolorifico e già li si stava ristabilendo il giusto equilibrio della bilancia in casa polpetta.

Entrati in casa vado in cucina e trovo acqua dappertutto un lago, panico! Urlo c’è acqua in cucina, polpypapa’ corre, senza valutare il rischio e me lo vedo scivolare davanti agli occhi, io non ci credevo giuro, si rialza chiude il rubinetto generale ( che voglio dire se lo diceva a me che ero già li davanti era uguale no?!) . Vedo sangue , lui ginocchio sfasciato, sanguinante, spalla semi slogata… Io o_O che trattenevo le risate ma non ci riuscivo. In scivolata ha sbattuto il ginocchio sullo spigolo spaccando una piastrella della cucina!

Lui “non ridere!! ” Io mi stavo pisciando addosso ,mentre cercavo i cerotti e le bende , ma mi sono trattenuta fino a che non fosse passata l’emergenza acqua.

Che poi che era successo?? Scoppiata una bottiglia d’acqua, niente causa condominiale per danni, niente lavastoviglie o tubi da cambiare, in compenso l’uomo di casa e’ un rottame.

Dopo cena quando finalmente polpypapa’ rattoppato era steso sul divano ho potuto liberarmi e ridere come una deficiente per mezz’ora.

Io ho curato un bel po’ di malumore con lo shopping (continuato molto fruttuosamente questa mattina ahahaha, mancano solo gli stivali e poi sono ok!) , polpypapa’ si e’ malandato manco fosse andato in combattimento la polpetta e’ sopravvissuta quindi alla grande direi!
Queste sono le prove!!

20120107-153742.jpg

20120107-154749.jpg

Polpymamma formato regalo!

Oggi sto da schifo, forza pari ad un canarino morto, tosse paura, polmoni doloranti etc etc… Polpetta in modalità cozza, da quando si e’ alzata, così giochi, bacini mammina di qui mammina di la, mamminaaaa dove sei?? Polpymamma prova a nascondersi…

Dopo pranzo come da promessa si fa la torta cioccolato e pere , in cucina scoppia il caos, va beh dopo si va di straccio (mmmmh forse trovo uno straccio autonomo che parte pulisce si sciacqua si stende e si ripone nello scaffale…forse..)

La torta viene bellissima e buonissima a parte un piccolo incidente, polpypapà in modalità ti aiuto che stai morendo, ha fiaccato l’opera d’arte mia e della polpetta.
La Polpy ha sentenziato ” beh non importa …la parte rotta se la mangia papà”
cose eque no??!

Alla fine dei giochi, polpymamma e’ stremata e con gli occhi disperati chiede al legittimo consorte un attimo di tregua dall’amore travolgente della polpy in piena.

Lui “polpetta vieni con papi a fare una commissione??”

” no, io sto con la miiiiaaàa mamma!!”

Rincara la dose lui..

“dai che magari ci esce un regalino per te”

” no! Tanto il mio regalo e’ la mia mammina bella smack smack pciu pciu…”

Sguardo languido di polpymamma gongolante e disperata allo stesso momento.

Lui sta per arrendersi, ma il mio sguardo terrorizzato lo fa desistere e con manovra abile escono felici di casa ed io dopo aver ristabilito l’equilibrio sanitario nella mia cucina mi riposo 10 minuti…ma solo dieci che poi ci sono i peperoni da spelare per cena…

La febbre del venerdì

Ieri pomeriggio rientro di corsa dal lavoro per volare in ospedale, passo da polpypapa per cambiare una lampadina alla macchina e mi dice che la polpy e’ malata di nuovo!

Il medico l’ha vista e decretato l’ennesimo antibiotico, febbre a 40 e passa, tonsille paura e bronchite! Più consiglio vivo di parlare con l’otorino perché ormai gli antibiotici sono troppi.

Telefono a mia mamma , sembra che ce la faccia a mangiare da sola , vado in farmacia dove una costernata farmacista mi guarda e mi fa “ma come di nuovo??” e già a noi fa piacere fare shopping di medicinali, molto di chic…

E ovviamente sta mattina devo lavorare ole’… In più sono sul piede di guerra con la suocera che mi sta triturando i cocones.

Ora mi alzo, mi preparo e mi sparo fuori casa per tornare prima possibile dalla piccolina. Oggi pomeriggio appena polpypapa’ torna io ospedale, negozio zia Cice per festa asilo di martedì e corri corri…corri…prossimo anno maratona!