Sogni mare e colazione

Mi sono svegliata e per un attimo ho creduto di essere al mare  forse stavo ancora sognando…

Apro la finestra trovavo un bel cielo grigio ed aria frizzantina, ok direi che non sono al mare e che nemmeno la piscina e’ un’opzione papabile.

Mi avventuro  in sala e faccio l’occhiolino all’asse da stiro lui si illude io scappo, illuso!

Allora vado a tormentare la polpetta che dopo non poca resistenza si sveglia e mi raggiunge in cucina dive non c’ e ne latte, ne succo ne alcun che per la colazione, avrei dovuto comprarlo ieri sera ma ho avuto un vuoto di memoria…

Piano B che bisogna sempre averlo un piano B .

Ci vestiamo carine , e ce ne andiamo nel nostro bar preferito ci sediamo nel dehor  e ci godiamo una colazione con i fiocchi a detta della polpetta  e rilassante a detta mia!

Non e’ come farla in riva al mare ma già si inizia meglio la giornata!

Annunci

Venerdì

Come sia possibile sia passata questa settimana non lo so..
Al lavoro delirio, dalla Svezia un cliente mi fa il gioco delle tre carte con tre bancali di vino ed io rincretinisco ma alla fine li ho ritrovati tie’!
Oggi devo trovare il modo di sconfiggere la nausea da antibiotico scappare alle 5 dal lavoro senza se e ma e cazzi vari, recupero polpy e trovarle i sandali poi ci premiamo con merenda / cena dalla zia e se la polpy se ne sta mezz’ora con la zietta io magari mi guardo due vetrine che avrei davvero bisogno di una borsa nuova .

Inaspettatamente

Ho avuto una botta di culo e mi hanno spedito in tipografia così sono uscita prima, mi soncomparata le scarpe senza avere la polpy con il muso lungoperché per lei ancora non le ho trovate e mi sono goduta un’oretta di vetrine che non guasta mai perché un’ora in fondo non e’ niente di una giornata e presa nel mucchio può anche passare come scontata ma 60 lunghi minuti di me stessa in beata solitudine che come si dice meglio soli che male accompagnati non hanno prezzo 😃

Un pesce rosso

Pensavo che potrei prendermi un pesce rosso.
Probabilmente mi amerebbe in modo incondizionato e pazienza se un giorno lo faccio incavolare, la sua proverbiale memoria corta lo guiderebbe nell’oblio e il giorno dopo amici come prima.
In fondo se mi dimenticassi di dargli da mangiare un giorno mica morirebbe ed in ogni caso non lo ricorderebbe.
Sarebbe un sodalizio fatto di momenti da archiviare in un archivio un po’ fuori mano che c’è ma ci vuole la mappa.
Ma ce la caveremmo io ed il pesce rosso…forse.
Perché non e’ che ci credo molto a questa cosa che se non avessi costantemente una balia morirei nell’arco di un giorno perché ogni tanto dimentico alcune cose, più ci penso e meno mi piace…

Good morning!

Ora 4,30 del mattino

Pat pat manina polpetta sulla mia gamba , in automatico le faccio spazio per salire sul letto nemmeno apro un occhio.

Ore 5,20

PORCAPU%%** polpetta fila nel tuo letto!!!

( polpetta assesta un colpo secco sulnaso di polpy papà  che si alza incazzato come una iena)

Ore 6

Ok facciamo finta che sia una bella Giornatina, che io non siasveglia da 2 ore , ora mi alzo e sarà tutto meraviglioso.

 

Ore 7

Ok io vado che ti ricordi vero oggi sono via tutto il giorno?

Un’affranta polpymamma che pensa che no non se lo ricordava o meglio non aveva realizzato che doveva organizzarsi per il pranzo ed ora si angoscia che nemmeno una fettina di prosciutto si e’ comprata ieri sera, anzi ieri sera ha proprio dribblato la spesa.

Ok, le opzioni sono due o mi invitano a rimanere a mangiare a lavoro se fanno il continuato, ma la vedo difficile oppure alla mezza mi scapicollo al centro commerciale di fronte a casa ed approfitto pure di mezz’ora d’aria condizionata e mi compro qualcosa.

Ora mondo schifo perché la polpy non si alza che sta mattina la devo portare io dalla nonna?

Buongiorno mondo!

Da un paio di giorni non dormo, sono nervosa, mi fa male  la pancia e da oggi ho anche la nausea!

E alle sei mi tocca valicare i confini del paesello per la ricerca dei sandalettiche qui non li troviamo.

Incrociate le dita

Devo

Trovare due giorni da tapparmi in casa e pulire, riordinare , stirare.

Niente distrazioni , niente polpetta che mi fa gli occhiolini per portata in bici…

Devo, assolutamente.

Non ne ho voglia per niente.

Pero quasi quasi potrei mettermi ad organizzare un week end in costa azzurra che in fondo sognare non costa nulla ne soldi ne fatica…

Tutto ok!

Solo una stronzissima ghiandola  che si e’ infettata.

Sette giorni di antibiotico secco più crema e via.

Sentivo la mancanza di un po’ di pasticche da prendere…ma anche no.

 

 

Zone di guerra

No non parlo di lontane terre ma del mio ufficio che ormai e’ diventato trincea.

La mia collega ha quellamalattia chiamata “mani piedi bocca” che con mio orrore ho scoperto facciano anche gli adulti , ovviamente in forma molto più violenta rispetto ai bambini! ( non per ritornare sul discorso che e’ meglio essere piccoli…)

E’ virale, e fino a venerdì ho inrodiato le dita che la finestra aperta tra di noi potesse generare una corrente d’aria tale da deviare ilcorso dei microbi .

Poi il suo medico le ha detto che dopo 7 giorni quando le vesciche sulle mani e piedi iniziano a scoppiarsi sono contagiose.

Devo dirlo che mi sono messa in ginocchio con la mia titolare chiedendole di farla stare a casa.

L’ufficio e’ piccolo, ma piccolissimo, spesso si condivide il telefono e gli oggetti ed io che faccio?  Se loro vogliono contagiarsi e stare male da cani facessero pure, ma io che centro? Ma dico non ci sono delle leggi che regolano i lavoratori per le malattie infettive?  Tipo a scuola?

 

Specie Ittiche

Mamma che fai per cena?

Pesce polpetta, sei contenta?

Quale pesce?

Sogliola con i pomodorini…

Ma mamma uffa io voglio il PESCE A RETTANGOLO!

O_O  ……

Scopro poi che la strana qualità di pesce e’ l’insulso (lo odio..) nasello surgelato nella classica forma a parallelepipedo che la nonna le cucina sempre…