Polpymamma va in campagna

Tutto e’ nato per gioco.
Un’amica mi dice di andare con lei dalla suocera a raccogliere due fragole e due ciliegie.

Il tutto si e’ trasformato in un impegno bisettimanale, lavoro di ore nel frutteto e nell’orto, come premio frutta e verdura gratis ( a parte il sudore della fronte, che ora mi spiego come mai certa frutta costì tanto…).

Stanchezza disumana, per fortuna la suddetta suocera abita in faccia a dove lavoro io così la mia amica viene su con figlia sua e mia loro giocano ehm mangiano ciliegie e fragole fino a crepare noi lavoriamo.

Mi piace, se penso poi che la polpy non era mai stata in un orto, e’ divertente ed istruttivo.
torniamo a casa ad ore indecenti, mangiamo ad ore anche peggio.

Ovviamente mi sono ammalata a causa colpo d’aria su polpymamma sudata e stanca morta 😓

Ovviamente il tutto al netto di riunioni a scuola, lavoro da miniera, spesa per la festa dell’asilo (sta sera), varie ed eventuali…

Ridatemi i giorni della settimana

Allora, ieri era lunedì giusto??!

Quindi come cavolo e’ possibile che oggi sia già giovedì??
Dove sono finiti i giorni della settimana che mancano all’appello??
Come e’ che le settimane scorrono in modo così veloce da non darmi il tempo di fermare nella memoria nemmeno un attimo di una giornata.
Giornate sempre uguali, di corsa, senza pensieri, azioni meccaniche:sveglia, colazione, lavoro, pranzo, recupero polpetta, spesa, cena, doccia , nanna polpetta, tv, letto.

Mancano all’appello gli amici, le mie passioni, i libri, le vasche in centro, una telefonata tranquilla a mia sorella, una mail a mia zia che aspetta risposta da un secolo…

Se mi fermo a pensare non so dove vanno a finire le mie giornate e sento come se la vita mi stesse scivolando via dalle dita senza essere vissuta.

Frullata viva

Sono settimane veramente impegnative.
Esco da lavoro sempre allo stremo, ubriaca di stanchezza, spremuta come un limone.
Sto cercando di capire quando chiuderanno l’ufficio per cominciare a sognare le ferie ma fanno orecchie da mercante.
Week end di giri e faccende senza tregua, sabato a pranzo da mia mamma che ha significato fare la spesa portare su tutto, cucinare, sparecchiare pulire la cucina…

Polpettina malata che dopo quasi due mesi di tregua mi ha colto impreparata.
Ok voglio scendere un giorno uno solo senza montagne russe.

Pero’ una cosa positiva c’è cognato e un’amica mi hanno sommersa di ciliegie buonissime!!
Che mi rendo conto non c’entra un cavolo, ma bisogna pensare positivo e che c’è do più positivo delle ciliegie rosse e dolci??!

Pranzo solitario…

Una mozzarella, due uova un panino 20 minuti di chiacchiere al telefono con un’amica , fragole con un chilo di zucchero sopra , un caffè ed ora si riparte…

Ah beh ho fatto i letti e …oh dovevo ritirare i panni stesi, va beh dopo…

Questioni di doccia

Ho scoperta che quella che abita sotto di me e’ andata dall’amministratore a lamentarsi che noi ci facciamo la doccia. troppo tardi la sera….

Sono allibita😳 ed incazzata nera.

Come si permette, ma che crede che l’amministratore possa decidere  a che ora mi devo fare la doccia?!

Che poi non parliamo delle 3 di notte, di solito intorno alle 10 quando finisco di pulire rassettare, addormentare… Raramente e’ capitato che polpy papà rientrato tardissimo da una trasferta si facesse la doccia a mezzanotte, ma non e’ la regola.

In ogni caso e’ una rompi atomica e mi fa impazzire…

Sintonia

Ieri sera di ritorno da una giornata davvero pesante con la polpetta a cena dalla nonna perché noi avremmo dovuto andare via, mi e’ presa una crisi del tipo “ma quando la polpetta mi dirà mamma vado sei mesi in Australia io faccio le valige e vado con lei…”

La vado a prendere dalla nonna e lei scende con una pianta (fregata o meglio salvata tra quelle torturate da pollice nero nonna) tutta decorata e mi guarda tuta fiera e mi dice

“e’ per te mammina dal tuo tesorino , perché lavori così tanto che te lo meriti un regalo!”

Ma mi aveva sentito??
Inutile dire che sono rientrata in casa con un sorriso durbans!

Trigo parte terza ultimo atto

Quindi io mi fondo a casa e chiamo minnie le racconto tutto.

Lei ed il marito rimangono sconcertati io peggio…allora parte il teatro.

Loro non vogliono mettermi in mezzo.

Quindi lei mi telefona in ufficio chiedendo notizie dello stipendio, io faccio finta di non volerle dare info e Riferisco che richiamerà.

Parlo con il capo e le dico che era lei che aveva bisogno di sapere per la sua busta e vengo autorizzata a dirle che se il marito non va da loro niente stipendio..

Appena sola fingo che lei abbia richiamato e dico di averle detto tutto.

Arrivo a casa la chiamo la aggiorno e suo marito chiama immediatamente per fissare un appuntamento per il giorno dopo.

Il giorno dopo lui richiama e dice che viene ma vuole subito lo stipendio della moglie.

24 ore dopo tutto a posto…fattura vecchia, stipendio…
Missione compiuta!!
Ma che nervi in fondo lei aveva lavorato ed un ricatto così e’ vergognoso, hanno un mutuo, un figlio insomma una carognata..

Trigo parte seconda

La storia del trigo per lo stipendio andò così:

La mia collega minnie termina il suo contratto di lavoro fine mese scorso.

Arrivano gli stipendi , pagano tutti ma lei no adducendo la scusa che siccome il di lei marito non e’ ancora andato a fare un’intervento che loro gli avevano richiesto avrebbero usato lo stipendio della moglie come ricatto.

Da precisare che il marito non voleva andare perché era a credito con i titolari da dicembre di una fattura.

Mi e’ salito il sangue al cervello, primo che c’entra il lavoro che lei ha fatto per loro con le loro beghe con il marito di lei che poi c’aveva anche le sue ragioni a farsi desiderare.

Tra l’altro si sono impuntati che non avrebbero richiamato il marito di minnie ed avrebbero aspettato finche non si degnava lui così lo stipendio sarebbe finito al tempo del mai…

To be continued….

Mt little pony

E’ un mese che la polpy mi fa una testa così che la mamma della sua amica le fa i disegni dei my little pony da colorare.

Io punta nell’orgoglio e complice una domenica casalinga l’ ho accontentata e anche qualcosa di più.

Domani avrà di che mostrare alle sue amichette…

Ed anche se erano anni che non facevo più un disegno direi che non sono male!

20120513-215725.jpg

20120513-215737.jpg

20120513-213918.jpg

20120513-215247.jpg

Le ho anche decorato il bicchiere dell’asilo!! Non mi ferma più nessunooooo